la Ricerca

Le ricerche che hanno portato alla realizzazione di questo sito sono durate alcuni anni, seguendo un processo di approfondimento graduale.

Nei primi anni ‘90 del secolo scorso la rete Internet era ancora agli inizi. Era possibile rivolgersi direttamente al Pentagono, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, ed inoltrare richieste di informazione a carattere storico. Questo fu il primo passo per iniziare a raccogliere informazioni sulla Liberazione di Cornuda.
Oggi, dato l’elevato numero di visitatori ed interessati, è necessario appoggiarsi a strutture specializzate o condurre le ricerche in completa autonomia.

Le informazioni ricevute dal Dipartimento della Difesa si sono rivelate utili ma non precise. Secondo una ricerca preliminare condotta dai ricercatori militari del Pentagono risultava che Cornuda fosse stata liberata dalla 85ma divisione “Custer” di fanteria statunitense, mentre solo in seguito fui in grado di determinare che la 88ma divisione fu l’unità che guidò la Liberazione del paese. Nel dubbio sulla completezza delle informazioni ricevute decisi di approfondire la ricerca, iniziando una nuova ricerca in autonomia, più impegnativa ma precisa.

Il primo obiettivo è stato individuare le unità Alleate coinvolte nelle operazioni nella zona del nord-est dell’Italia. Per cercare nei vastissimi archivi militari statunitensi è molto utile restringere l’ambito della ricerca ad alcune precise unità, delle divisioni o ancora meglio dei reggimenti, e ad un periodo di tempo limitato. I vari documenti, tra cui trascrizioni di comunicazioni radio, ordini, rapporti post-operazione, non vengono archiviati in base al luogo in cui gli eventi sono accaduti ma in base all’unità che li ha riportati. Una ricerca condotta utilizzando il luogo, Cornuda, non ha possibilità di trovare risposte soddisfacenti.
In base ad alcuni atlanti miltari e libri di storia individuai le divisioni di fanteria statunitense 85ma, 88ma e 91ma quali le unità Alleate che attraversarono il settore tra Verona e Belluno.

Un’altra strada che ho percorso parte dalle fotografie della Liberazione di Cornuda, conservate presso l’archivio fotografico della Biblioteca Comunale e gentilmente concesse dal Comune di Cornuda - Assessorato alla Cultura.
Ho condiviso queste fotografie con veterani ed appassionati di storia statunitensi, per verificare le prima informazioni ricevute dal Dipartimento della Difesa.
Dopo un lungo periodo di ricerca ho avuto la fortuna di contattare Bob Holt, appassionato di storia del 752mo battaglione carri. Ci siamo trovati a confrontarci sulla stessa fotografia, la più nota a Cornuda, che ritrae il soldato tedesco morto.

Cornuda ieri ed oggi

foto Cornuda dal NARA

descrizione della foto

La prima fotografia a sinistra è quella conservata presso la Biblioteca Comunale di Cornuda, quella al centro è la fotografia concessami da Bob Holt e conservata presso gli Archivi Nazionali Statunitensi (NARA). Il documento a destra è la nota allegata alla fotografia. Queste immagini sono visibili in formato più grande alla pagine delle Fotografie.
Bob Holt possiede questa fotografia in quanto ritrae i carri armati dell’unità in cui combatteva il padre, io perchè il paese in cui è stata scattata è Cornuda. Secondo la nota allegata alla foto, i carri armati ritratti nella stessa accompagnavano i fanti della 88ma divisione di fanteria “Blue Devils”.
Questa è stata la conferma storica che cercavo per iniziare a conoscere nei dettagli come si svolse la Liberazione del mio paese e chi erano i Liberatori.

Ho quindi iniziato a cercare ed acquistare ogni libro di storia della 88ma divisione ma anche della 91ma e 85ma. Molti testi sono stati pubblicati nell’immediato dopoguerra o negli anni 50 ed oggi si possono solo acquistare da collezionisti tramite aste su eBay. Da questi testi ho individuato le operazioni in cui queste divisioni furono coinvolte e costituiscono la base per la sezione “da Verona a Cornuda”.

Diversi libri contengono richiami agli avvenimenti di Cornuda, tra cui “Long Walk through War” di Klaus H. Huebner, storia di un medico militare statunitense che dedica alcune importanti pagine a Cornuda. 
I più preziosi elementi storici sono sicuramente i documenti conservati presso i National Archives di Washington D.C., gli Archivi storici nazionali statunitensi. Per raccogliere questi documenti di archivio ho richiesto i servizi di un ricercatore indipendente, Eugene Buck, che ho incaricato di ottenere tutto quanto fosse disponibile sul 349mo reggimento della 88ma divisione, nel periodo compreso tra aprile e maggio del 1945
La ricerca è stata rapida proprio perchè era già chiaro quali informazioni speravo di ottenere. Una ricerca più ampia e senza precisi vincoli sarebbe durata a lungo, con il rischio di produrre troppe informazioni.

Solo tramite queste diverse fonti storiche sono venuto a conoscenza di come si è svolta la Liberazione di Cornuda, svelando in dettaglio per la prima volta i dettagli della battaglia avvenuta durante la notte successiva alla liberazione. La sezione La Presa di Cornuda racconta questi eventi.

Il Combat film è la più preziosa memoria storica di Cornuda durante la Seconda Guerra Mondiale. Anche se non contiene informazioni sullo svolgimento della battaglia notturna che comportò un grave sacrificio dei soldati statunitensi, è stato l’elemento che mi ha spinto ad intraprendere questa ricerca. Era fonte di speranza che, approfondendo le ricerche, avrei potuto trovare molte altre informazioni.

L’esistenza di questo combat film fu segnalata nel 2001 dal cittadino cornudese Angelo Rossi, socio del Gruppo Archeologico La Rocca. In seguito, dopo lunga ricerca, il filmato fu rintracciato nel gennaio 2004 sul sito dell’Istituto Luce da Anna Battistella e Gianmauro Comazzetto, che ne procurò una copia.

Presentato ai cittadini cornudesi già nel 2004, è stato riproposto il 30 aprile 2005 in occasione della serata commemorativa del 60° anniversario della Liberazione di Cornuda, organizzata dall’assessore alla cultura Carla Garugli, in cui sono state illustrate anche le scoperte storiche frutto della ricerca presentata in questo sito “Liberatori”. Il Comune di Cornuda ha acquistato nel 2005 dall’Istituto Luce una copia del filmato, conservato presso la Biblioteca Comunale.

Al termine della mia ricerca ho richiesto copia del filmato direttamente ai National Archives di Washington D.C. Tramite una società autorizzata all’accesso dei filmati originali ho ricevuto una copia e l’autorizzazione a mostrarla tramite questo sito. La sezione Combat film presenta il filmato.

made by Davide Bedin, 2018 - davide.bedin@gmail.com